Pellicce, calde, soffici e colorate

 

Pelliccia in mongolia, Blugirl
Pelliccia in mongolia, Blugirl

Coat, boleri, mantelli, gilet, colli, portachiavi, colbacchi, guanti e cerchietti, la pelliccia, naturale o colorata, rappresenta uno dei materiali che nelle ultime stagioni, hanno maggiormente stimolato la fantasia degli stilisti.

Colbacco

Colbacco

Soffici bozzoli spiccano sulla sottostante silhouette slim, si, perché ad un volume esagerato nella parte superiore, ne corrisponde uno ridotto sotto, quindi spazio a tute in tessuto tecnico, pantaloni aderenti, mini abiti,  leggins o jeans. La pelliccia è stata sdoganata: abbandonata la sua connotazione originaria di capo elegante e classico, rappresenta un’originale alternativa al piumino o al cappotto, non solo più per signore di una certa età o classe sociale, ma anche per giovani donne e ragazze che vedono in questi nuovi materiali colorati, un modo nuovo per esprimere il proprio stile.

Blumarine, pellicce in mongolia

Blumarine, pellicce in mongolia

Pelliccia azzurra, Blumarine

Pelliccia azzurra, Blumarine

Che si tratti di pelliccia vera o ecologica è una scelta del tutto personale, le proposte sono infinite, perfino la maglia subisce il fascino fur, con piccoli cardigan di cotone a punto pelliccia dagli effetti sorprendenti.Tra le proposte più divertenti e giovani quelle di Blumarine, con cappotti e gilet in mongolia dai vivaci colori, come l’arancio, il giallo e il viola, abbinati a maxi borsette e stivaloni in vernice con risvolti dello stesso materiale. Fendi propone originali cappotti in pelliccia di capra con applicazioni centrali in visone e volpe, da Cavalli spuntano caban in shearling con inserti patchwork di mongolia. Molto eleganti i coprispalle, come quello in visone bordeaux firmato DsQuared2, i bluson come quello blu con cappuccio in castorino rasato di Cioni, o il gilet in pelliccia di volpe con maxi cintura traforata da indossare su leggeri abitini plissé, firmato Hervé Leger.

Coprispalle in pelliccia bordeaux, DsQuared2

Coprispalle in pelliccia bordeaux, DsQuared2

Pelliccia di volpe, Alberta Ferretti

Pelliccia di volpe, Alberta Ferretti

Gilet in pellicci, Hervé Leger

Gilet in pellicci, Hervé Leger

Se una pelliccia intera è troppo, potete sempre puntare sui dettagli, come pompon, inserti, colletti, stole, polsini, maniche, braccialetti. Tra gli accessori più apprezzati le borsette, soffici nuvole di pelo naturale o colorato, con applicazioni di pelle e catene (Longchamp), e i boots dai morbidi risvolti (Pollini). I più originali? Cap in visone per cavallerizze glam (Noel Stewart), sandali in pitone con cinturino di pelliccia color pavone (Sergio Rossi), ed occhiali a mascherina profilati in visone bianco (Givenchy by Riccardo Tisci).

Occhiali Givenchy by Riccardo Tisci

Occhiali Givenchy by Riccardo Tisci

Credits: Stile.it, glam.com., vogue.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: