Tendenza moda abiti papali

 

Trench Burberry Prorsum

Trench Burberry Prorsum

Che la moda precorresse i tempi non c’erano dubbi, che si ispirasse agli eventi economici, politici e storici nemmeno, mentre il fatto che molte creazioni per la prossima primavera-estate presentino delle analogie e particolarità, proprie degli abiti pontificali, è certamente un evento casuale. Nessuno poteva immaginare che Benedetto XVI presentasse le proprie dimissioni, nonostante una norma del codice di diritto canonico preveda la possibilità di rinuncia del soglio pontificio, del resto, alcun predecessore lo aveva mai fatto. Papa Ratzinger sarà dunque il primo Papa Emerito della storia della Chiesa cattolica a vedere l’elezione del suo successore. Intanto nella vetrina della storica sartoria Gammarelli che dal 1798 confeziona abiti per i vescovi, cardinali e anche per il Pontefice, è esposto l’abito del nuovo Papa: tre modelli in di lana bianca in misura piccola, media e grande, che sono stati consegnati in Vaticano prima dell’inizio del Conclave. Esposta anche una mozzetta di velluto rosso bordata di pelliccia bianca, uno zucchetto, una fascia con fiocchi dorati, un cordone e le tipiche scarpe senza cuciture in pelle rossa. L’uso dei colori bianco e rosso, quali distintivi della dignità pontificia, in particolare la clamis purpurea, cioè il mantello porpora è già noto a partire dal IX secolo. La progressiva importanza che si darà al rito di intronizzazione e di coronazione, come il fatto che alcune elezioni avvenivano fuori Roma, introdussero accanto all’atto formale di adozione di un nuovo nome da parte del Papa, l’uso di ammantare, subito dopo l’elezione, con la cappa rubea, il neo eletto Pontefice. Il primo esempio di immantatio, si ebbe con Leone IX, eletto a Worms nel 1048, ma fu con Gregorio VII nel 1073 che questo rito apparve con certezza a Roma.

Trench bianco, Burberry Prorsum

Trench bianco, Burberry Prorsum

 

Mantella bianca, Burberry Prorsum

Mantella bianca, Burberry Prorsum

 

Il bianco è apparso con molta frequenza nelle passerelle della primavera-estate 2013. La Maison Martin Margiela ad esempio ha proposto abiti talari dalla linea semplice, collo a giro e maniche corte. Da Burberry invece, forse perché la pioggia in Inghilterra è sempre in agguato, si sono viste mantelline in pvc colorato, un capo molto chic, perfetto da abbinare, con ironia ad ogni look. La maison inglese che ha fatto del trench il suo must have, sembra si sia davvero ispirata alla veste papale proponendo un impermeabile doppiopetto con mantellina aperta, dall’allure molto chic.

 

Maison Martin Margiela

Maison Martin Margiela

 

Chloé ha presentato dei completi composti da gonne diritte e bluse svasate con ampie maniche al gomito, e ampio scollo adornato da volant.

 

Chloé

Chloé

 

Chloé

Chloé

 

Chloé

Chloé

 

L’eleganza regna sovrana da Valentino, dove mantelline ed abiti in pizzo, tessuti preziosi e tagli perfetti, sono protagonisti di una moda senza tempo.

 

Valentino

Valentino

 

Valentino

Valentino

 

Valentino

Valentino

Credits: gammarelli.com, vatican.va, stylosophy.it, vogue.it, pianetadonna.it, donna2.com

english version

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: