Primavera in rosa shocking.

 

Gucci, primavera -estate 2013

Gucci, primavera -estate 2013

Pesca, cipria, azalea, pastello, carne, geranio, sono solo alcune delle sfumature di rosa protagoniste della primavera 2013, anche se la nuances preferita dagli stilisti sembra essere il rosa shocking. Abiti impalpabili, leggeri come il vento, cadono fluttuanti, grazie a morbide arricciature, a ricchi plissé ed ondeggianti volants. Il rosa colore femminile per eccellenza, ritorna protagonista della bella stagione, dove educate gradazioni fruttate si avventurano sulle sete più duttili, all’insegna dell’eleganza. Vero must di stagione è il rosa shocking, un colore che divenne popolare grazie ad Elsa Schiapparelli, disegnatrice di moda, nel 1936 quando creò il profumo “Shocking de Schiapparelli”, la cui confezione si caratterizzava proprio per il color magenta. Tale tonalità, che divenne simbolo di tutta la sua vita, assunse il nome di rosa caldo negli anni cinquanta e rosa stravagante negli anni sessanta, rappresentando uno dei colori preferiti da Jacqueline Kennedy. Da Gucci il rosa, nei toni più accesi è un vero e proprio trend, per abiti dalle linee decisamente pulite, ammorbidite dall’applicazione di volants e balze, ma anche impreziosite da bijoux di grandi dimensioni, per uno stile davvero sofisticato. Chemisier con ruches che sinuose avvolgono le maniche, mentre sfilano anche lunghe tuniche e completi pantaloni con casacca aderente abbottonata lateralmente, o sciolta con ampie maniche kimono. Non mancano le proposte degradeé, che dal fucsia virano al rosso, come i classici trench doppiopetto, firmati  Burberry Prorsum.  Una cosa è certa, il rosa shocking è una nuance forte e decisa, che non fa certo passare inosservata chi la indossa!

Gucci, Backstage

Gucci, Backstage

 

Alviero Martini 1° Classe

Alviero Martini 1° Classe

 

Alviero Martini 1° Classe

Alviero Martini 1° Classe

 

Versus

Versus

 

Burberry Prorsum

Burberry Prorsum

 

Ports 1961

Ports 1961

 

Elie Saab, Backstage

Elie Saab, Backstage

 

Antonio Berardi

Antonio Berardi

Credit: Vogue

Per leggere il post completo vai su Viviconstile.it

english version“>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: